​REVIT

Programma del corso



Un corso molto operativo
Il corso è stato pensato per tutti coloro che si avvicinano per la prima volta a questo software e che vogliono imparare ad utilizzarlo per produrre tavole tecniche complete di piante, prospetti, sezioni, viste 3D, dettagli architettonici e costruttivi, tavole comparative (stato di fatto/stato di progetto), computi e renderings.
Si tratta di un corso "base" completo: si impara il software partendo da zero. Non è richiesta la conoscenza di AutoCAD o altri programmi CAD, solo la "competenza" nell'uso del computer-mouse e dei fondamentali comandi (copia, incolla, trascina, salva con nome, ecc.). Caratteristica è quella di essere un corso intensivo, concentrato in due o tre settimane (mezza giornata), in modo da ottimizzare l'apprendimento senza dispersioni nel tempo.
Revit possiede una delle migliori curve di apprendimento in assoluto: permette all'utente di imparare in modo molto naturale un sistema di progettazione che dà grandissimi risultati in breve tempo.



Il corso partirà presentando innanzitutto l'interfaccia grafica e gli strumenti di gestione del disegno più importanti, insistendo molto sulla comprensione della "filosofia" del programma: il concetto di BIM (Building Information Modeling) che consente di avere una gestione centralizzata del progetto, dei suoi dati grafici (i modelli 3D, le tavole tecniche) e di quelli analitici (computi, documentazione, ecc.).



Una volta compreso il modo in cui Revit gestisce la costruzione del progetto e come lavorare con le viste, ci si addentrerà nell'impostazione del progetto, dei livelli e della modifica dei parametri delle viste.


Vedremo come creare tutti gli elementi architettonici classici (Muri, Porte, Finestre, Scale, Tetti, Solai, Ringhiere) e come creare elementi più complessi quali Facciate Continue e Superfici Topografiche. Vedremo come impostare l'aspetto grafico di ognuno di essi variandone anche il grado di dettaglio a seconda della scala utilizzata.


Una volta creato il modello 3D si imparerà ad estrapolarne la documentazione: piante quotate, prospetti, sezioni, viste 3D e spaccati, tabelle di computo, creando infine le tavole tecniche complete di squadrature e cartigli.


Nel corso della creazione "classica" di un progetto, affronteremo macroargomenti molto pratici sui quali ci soffermeremo: la gestione delle fasi di progetto, tramite le quali si creano le tavole Comparative (Sovrapposto) dello Stato di Fatto e dello Stato di Progetto (gialli e rossi) e la modellazione 3D dei terreni partendo da un rilievo topografico.


Chiuderemo il corso parlando del rendering tridimensionale del progetto e della compatibilità del programma con altri software quali AutoCAD (esportazione ed importazione) e Autodesk 3D Studio MAX Design.


Argomenti trattati nel corso:

Cenni preliminari e basi di Revit Architecture
Differenza tra Revit e gli altri software CAD; il metodo di gestione BIM; relazioni e vincoli tra gli oggetti; il concetto delle Famiglie; interfaccia grafica e funzionamento dei comandi. Comandi di base.
Creazione degli elementi architettonici
Creazione dei Livelli; inserimento di Muri, Porte, Finestre, Solai; creazione di un edificio multipiano e copia degli elementi nei livelli.

Personalizzazioni e grafica degli elementi architettonici
Definizione dei materiali per gli elementi architettonici; Creazione di Muri personalizzati; Creazione di Solai e Tetti personalizzati. Caricamento di famiglie personalizzate di Porte e Finestre.

Planimetria e rilievi
Creazione del modello del terreno; divisione del terreno; importazione di curve di livello da AutoCAD e da rilievi DTM e realizzazione del terreno; creazione di sottoregioni e piattaforme. Inserimento di elementi di planimetria.

Gestione dello stato di fatto e dello stato di progetto
Concetti legati allo stato di fatto e allo stato di progetto; Creazione dello Stato di Fatto; Modifica e creazione dello Stato di progetto. Creazione delle tavole comparative (gialli e rossi).

Personalizzazione degli elementi architettonici (famiglie parametriche)
Concetti legati alla personalizzazione delle Famiglie parametriche. Adattamento ed uso di elementi architettonici personalizzati (Componente / Modello locale).

Altri elementi architettonici
Creazione di Ringhiere, Controsoffitti, Rampe, Travi strutturali, Orditure, Fondazioni.

Documentazione del progetto
Quotatura delle piante; Creazione di Prospetti e Sezioni, Spaccati, Viste prospettiche; personalizzazione della visualizzazione per Prospetti e Sezioni; Creazione, personalizzazione e composizione delle tavole tecniche; Creazione di particolari costruttivi; Tabelle di computo. Gestione di Aree e Locali. Colorazione delle zone.

Rendering del progetto
Creazione del rendering; rendering di scene esterne; rendering di scene di interne. Cenni sulla creazione dei materiali di rendering, l’uso della luce diurna, delle luci artificiali e dei diagrammi fotometrici.